Cosa accade in Museo

INSIEMI – Open Week dei Piccoli Musei

Il Museo dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie partecipa a “Insiemi – Open Week dei Piccoli Musei 1^ edizione” che si svolgerà nella settimana dal 13 al 19 maggio 2024.

Questo evento si inserisce tra le azioni che lAPM-Associazione Nazionale Piccoli Musei promuove per favorire una sempre maggiore conoscenza dell’organizzazione e dei suoi soci, presentando e diffondendo la specificità dei piccoli musei.

Per l’occasione venerdì 17 e sabato 18 maggio 2024 ospiteremo le prime due lezioni del seminario di interpretazione del patrimonio “Ecomuseo: territori e comunità da scoprire, raccontare e far vivere” con la docenza della dottoressa Vanessa Vaio e organizzato dall’Associazione Lis Aganis Ecomuseo delle Dolomiti con il supporto della Regione Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli e Banca 360FVG.

Per raccontare il paesaggio – dell’ecomuseo Lis Aganis – l’Associazione Lis Aganis APS propone a operatori culturali, guide, volontari dell’ecomuseo, Soci, studenti un seminario in grado di dotarli di uno strumento versatile, con tecniche efficaci che trasformano un qualsiasi fenomeno del patrimonio in un’esperienza e qualsiasi pubblico in un pubblico attivo.

Partendo dalle potenzialità narrative dei luoghi dell’Ecomuseo Lis Aganis e da valori condivisi, i partecipanti saranno coinvolti in esercizi mirati a rafforzarne la fiducia e creatività e allo sviluppo, conduzione e valutazione di una sessione interpretativa (visita guidata, interpretazione puntuale, conferenza) e potranno così:

• avvicinarsi al processo interpretativo, attraverso momenti teorici, pratici e dimostrativi
• sperimentare un metodo in grado di coinvolgere emotivamente ed intellettualmente il pubblico • sviluppare attività di interpretazione del Patrimonio adatte al contesto ecomuseale

Vanessa Vaio si occupa di formazione e consulenza in Heritage Interpretation. Con oltre 29 anni di esperienza fornisce soluzioni integrate per progetti di consulenza, formazione e pianificazione nell’interpretazione del patrimonio culturale. La sua passione e specializzazione abbracciano l’alta formazione, consulenza e tutoraggio per la creazione di piani interpretativi, servizi e programmi, percorsi didattici, pannelli e media di interpretazione per luoghi ricchi di storia.

Menu